Era stato annunciato come un pastore capace di attenzione e di tenerezza verso i più piccoli del gregge e verso chi fa fatica  a camminare. Così Isaia annunciava la venuta del Messia e così Gesù è stato in mezzo ai suoi: il segno tangibile di una compassione infinita d’amore. Un pastore che non teme di lasciare le 99 pecore (non nell’ovile, ma al pascolo sui monti) pur di mettersi in cerca dell’unica che si è smarrita. Basta uno! Questo nostro Dio che sa contare fino a uno! Non sembri irriverente una simile affermazione, se è vero che io sono prezioso ai suoi occhi e non sono equiparabile a nessun altro.  In fondo, cos’è uno in rapporto a cento? E perché non accontentarsi delle 99 piuttosto che lasciarle (neppure al sicuro) per mettersi in cerca di qualcosa di molto irrilevante rispetto a un numero tanto elevato?  Volontà del Padre, invece, è che non si perda nulla di quanto è stato affidato alla cura del Figlio. Tuttavia, non sa neppure se gli accadrà di ritrovarla, perché  qualora gli riuscisse, non è affatto detto che essa accetti di rientrare nel gregge. Se la misericordia, infatti, lo rimette continuamente sui passi di chi si è smarrito, la mitezza con cui sta di fronte a noi non ammette forzatura alcuna. Proprio per mettersi sui passi dell’uomo, il Signore conoscerà persino l’amaro calice della sofferenza della croce, per attestare ancora quale prezzo egli sia disposto a pagare perché nessuno si perda.
Volontà del Padre non è soltanto che nessuno di noi si perda ma anche che nessun aspetto di noi vada smarrito. Può accadere, infatti, che il nostro sguardo e la nostra attenzione siano catturati dai 99 aspetti di bene presenti in ciascuno di noi e su cui sappiamo di poter far leva, lasciando perdere, forse, quell’angolo della nostra umanità più esposto perché più vulnerabile. Nulla di noi deve andare perduto: anche il tratto più piccolo della nostra umanità Dio vuole unire a sé.
Nulla di dispotico nella volontà di Dio: quando nel Padre nostro chiediamo che si compia la sua volontà cosa chiediamo se non essere raggiunti da quella passione d’amore che freme nelle viscere del suo cuore?
Volontà di Dio è, inoltre, partecipare attivamente della sua stessa attenzione e premura: ogni giorno – proprio come fa il pastore – passare in rassegna chi e ciò che ci è stato affidato per non rassegnarci alla assenza di uno solo.

___________________

Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Che cosa vi pare? Se un uomo ha cento pecore e una di loro si smarrisce, non lascerà le novantanove sui monti e andrà a cercare quella che si è smarrita?
In verità io vi dico: se riesce a trovarla, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite.
Così è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda».